top
logo
Giovedì 22 aprile 2021
s. Leonida

In primo piano

Gita Napoli 2021

alt

Gita parrocchiale

POSTICIPATA

con medesimo programma

nell'autunno 2021

Napoli, Pompei e Costiera Amalfitana

Programma, quota, iscrizioni:

Programma-gita 

Galleria fotografica


Inviati ... PDF Stampa E-mail
Viva Voce - Viva Voce
Scritto da don Luigi   
Lunedì 29 Marzo 2010 06:29
Nel ventaglio delle vocazioni ecclesiali in questa quaresima abbiamo posto in particolare risalto la chiamata missionaria. Sfogliando il nostro foglio informativo, la testimonianza di vita di don Battista Cossali, la lettera che ci giunge da Haiti, il richiamo alla scelta caritativa di quest’anno che, coinvolgendo anzitutto i nostri ragazzi, ci ha permesso di conoscere le strutture di accoglienza dei Padri Somaschi in Romania, abbiamo conferma di come la nostra Parrocchia non rimane ripiegata su se stessa, ma si apre con generosità al mondo intero.
Questo ampio orizzonte deve ricordarci come il compito missionario non è delegabile ad altri, ma la presenza di fratelli e sorelle in “prima linea” per l’annuncio del Vangelo diventa modello e stimolo quotidiano per svolgere il nostro servizio di testimonianza in quell’angolo di terra dove la Provvidenza di Dio ci ha posto.
Anche il messaggio delle diverse liturgie domenicali di questa quaresima, animate in modo simpatico dai ragazzi delle diverse classi di catechesi, ci ha provocato ad assumere questa consapevolezza: siamo tutti INVIATI… a vincere il male (domenica delle tentazioni), a disporre i cuori all’ascolto della Parola (domenica della trasfigurazione), a chiamare a conversione (parabola del fico), ad accogliere tutti nella famiglia di Dio (parabola del figlio prodigo), a proclamare l’amore misericordioso di Dio (episodio dell’adultera).
Il mistero pasquale ci ricorda nel sacrificio di Cristo che l’annuncio missionario passa necessariamente attraverso l’esperienza “mortificante” e insieme luminosa della croce. Così si esprimeva mons. Oscar Romero, vescovo di San Salvador, ucciso proprio trent’anni fa per la sua difesa ad oltranza dei poveri: “Il martirio è una grazia di Dio che non credo di meritare. Ma se Dio accetta il sacrificio della mia vita, possa il mio sangue essere semente di libertà e segno della speranza che verrà. Perdono e benedico coloro che ne saranno la causa… perderanno il loro tempo: morirà un Vescovo, ma la Chiesa di Dio, che è un popolo, non perirà mai”.
A tutti l’augurio di ritrovare l’entusiasmo per annunciare la vittoria della Vita sempre e dovunque!
Buona Pasqua!
don Luigi
precedente | indice | successivo
 

E' utile sapere ...

Orari SS. Messe

Feriale: ore 18.00

(17.30 S. Rosario

18.30 Vespri)

Festive: sabato ore 18.00  (ore 17.00 a S. Salvatore)

domenica ore 09.00 11.00 18.00 (ore 10.00 a S. Salvatore)

Sacramento della Riconciliazione

Tutti i giorni prima e dopo la celebrazione della S. Messa.

Celebrazione del S. Battesimo

In questo periodo di Covid-19 i genitori possono concordare con il Parroco la data più opportuna

Catechesi per i ragazzi

Venerdì pomeriggio

- I e II media 

Domenica alle ore 9.45

per II-III-IV-V elementare

Catechesi per III media

sabato ore 19.00  (appuntamento quindicinale)

Catechesi per giovani

venerdì ore 18.45  (appuntamento quindicinale)

Catechesi per adulti

giovedì ore 18.30

Gruppi famiglia

Appuntamento mensile domenicale per uno scambio di esperienze in un cammino comunitario.

Laboratorio parrocchiale

Cucito e ricamo anche su ordinazione: in oratorio ogni mercoledì dalle 15 alle 18

Visita degli ammalati

L'Arciprete è disponibile ad incontrare almeno mensilmente gli infermi e gli anziani della comunità.

Segnalare il proprio nominativo.

 


bottom
top

Ultime notizie

I più letti


bottom

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla Theme, what is dns dhcp. Valid XHTML and CSS.