top
logo
Domenica 29 novembre 2020
s. Saturnino

In primo piano

Gita Napoli 2021

alt

Gita parrocchiale

POSTICIPATA

con medesimo programma

a fine aprile 2021

Napoli, Pompei e Costiera Amalfitana

Programma, quota, iscrizioni:

Programma-gita 

Galleria fotografica

Articoli simili


Per tutti
Notizie per tutti

Santuario Mariano PDF Stampa E-mail
Notizie - Per tutti
Scritto da Administrator   
Domenica 08 Marzo 2009 20:18

Il culto a Maria SS. sotto l'invocazione di "Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù" é d'origine francese.

Nel dicembre del 1854: PIO IX s'appresta a definire il dogma dell'Immacolata. Il mondo cattolico é in fermento e si prepara al grande evento. Anche a Issoudun, nel Centro della Francia, un gruppo di sacerdoti che sta tentando di fondare un istituto di Padri Missionari sotto la denominazione di "Figli del S. Cuore" senza tuttavia riuscirvi, chiede all'Immacolata il Suo intervento. La grazia insperata arriva proprio l'8 dicembre e la nuova congregazione si assumerà tra i propri compiti particolari la diffusione del culto e della devozione a "Nostra Signora del S. Cuore di Gesù". 

Como il culto a Nostra Signora é fatto conoscere dal cappuccino P. Roberto Menini durante il Quaresimale del 1874, predicato in cattedrale. L’ottimo oratore infiammò gli animi di tutti i cittadini dell’epoca.

La proposta di P. Menini di scegliere come sede della nuova devozione la chiesa di S. Giorgio viene accettata, benedetta, incoraggiata dal Vescovo di Como Mons. Carsana. E il 7 aprile 1874, in un trionfo indescrivibile, inizia la vita del Santuario.

Nel 1876 il celebre scultore Giuseppe Bayer, fratello dell'Arciprete don Francesco, cava da un unico blocco di marmo di Carrara la bellissima Statua che si venera nel Santuario. Nel 1876 Marco Enrico Bossi collauda il nuovo organo costruito dalla ditta Marelli di Milano.

Nel 1912 1a famiglia Costantini Giussani Perlasca fa restaurare a proprie spese le due cappelle laterali e rifare in marmo il pavimento del Santuario. In quello stesso anno la chiesa é dichiarata Monumento Nazionale.

Il 15 Agosto 1919, per voto unanime di clero e popolo fatto durante la prima guerra mondiale, il Beato Andrea Ferrari, Cardinale e Arcivescovo di Milano, in qualità di Legato del Papa Benedetto XV, indossando i sacri paramenti donati dallo stesso Pontefice, incorona solennemente in cattedrale Nostra Signora e il Bambino Gesù.

Nel 1925 il Vescovo di Como Mons. Alfonso Archi, che sceglierà poi la chiesa di S. Giorgio come luogo della sua sepoltura dopo averla tanto amata in vita, colloca la statua di Nostra Signora nella nicchia attuale, costruita dietro l'altar maggiore.

Infine, come Patrona della Diocesi e, in particolare, delle vocazioni sacerdotali e del Seminario, l'11 Febbraio 1941, anniversario dell'apparizione dell'Immacolata a Lourdes, Pio XII eleva il Santuario al prestigioso titolo di "Basilica Romana Minore".

E nel 2007 anche il Capitolo Vaticano contribuisce a tributare un onore particolare alla nostra basilica elevandola al titolo “sub umbra Petri”, ottenendo dal Sommo Pontefice il dono dell’INDULGENZA PLENARIA per ogni gruppo di pellegrini in visita al nostro Santuario mariano.  

 

 
Chi siamo PDF Stampa E-mail
Notizie - Per tutti
Scritto da Administrator   
Domenica 08 Marzo 2009 20:14

La Parrocchia san Giorgio in Como si estende a lato della città murata lungo l’antica strada “regina” e la sua storia è strettamente intrecciata alle vicende del Borgo Vico, storico quartiere fortificato di Como.

Attualmente la comunità parrocchiale è composta da 2843 abitanti.

Gioiello artistico è la sua basilica, dedicata al santo “megalomartire” Giorgio, di cui si conservano le insigni reliquie, ed eretta santuario di Nostra Signora del S. Cuore nel XIX secolo.

Un documento del 1190 parla di un “Presbiter Albericus officialis eccl. S. Georgii”; nel 1237 si parla di un “Capitulum cum tribus canonicis”. Al Parroco “ab immemorabili” è riconosciuto il titolo di Arciprete.

Dell’antica chiesa romanica a tre navate restano parte delle absidi con affreschi del 1081 (parzialmente restaurati nel 1994), ora esposti presso la civica pinacoteca di Como. Ricostruita in forme barocche nel sec. XVII (affreschi dei Fratelli Recchi, facciata di Agostino Silva) fu consacrata dal vescovo Mugiasca il 25 giugno 1775. Di nuovo venne restaurata dopo la sua erezione a santuario mariano nel 1876.

Basilica Romana Minore dal 1941 ed elevata dal Capitolo Vaticano al titolo “sub umbra Petri” nel 2007

 
« InizioPrec.12345Succ.Fine »

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

E' utile sapere ...

Orari SS. Messe

Feriale: ore 18.00

(17.30 S. Rosario

18.30 Vespri)

Festive: sabato ore 18.00  (ore 17.00 a S. Salvatore)

domenica ore 09.00 11.00 18.00 (ore 10.00 a S. Salvatore)

Sacramento della Riconciliazione

Tutti i giorni prima e dopo la celebrazione della S. Messa.

Celebrazione del S. Battesimo

In questo periodo di Covid-19 i genitori possono concordare con il Parroco la data più opportuna

Catechesi per i ragazzi

Venerdì pomeriggio

- I e II media 

Domenica alle ore 9.45

per II-III-IV-V elementare

Catechesi per III media

sabato ore 19.00  (appuntamento quindicinale)

Catechesi per giovani

venerdì ore 18.45  (appuntamento quindicinale)

Catechesi per adulti

giovedì ore 18.30

Gruppi famiglia

Appuntamento mensile domenicale per uno scambio di esperienze in un cammino comunitario.

Laboratorio parrocchiale

Cucito e ricamo anche su ordinazione: in oratorio ogni mercoledì dalle 15 alle 18

Visita degli ammalati

L'Arciprete è disponibile ad incontrare almeno mensilmente gli infermi e gli anziani della comunità.

Segnalare il proprio nominativo.

 


bottom
top

Ultime notizie

I più letti


bottom

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla Theme, what is dns dhcp. Valid XHTML and CSS.